n° 48/ del 2 Aprile 2006

n° 48/ del 2 Aprile 2006

Commemorazione della Morte di San Francesco di Paola

2 APRILE 2005 – 2 APRILE 2006 ore 21.37
“IL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II HA FATTO RITORNO ALLA CASA DEL PADRE”
di M. Famularo

In questo giorno particolare per noi Minimi vogliamo ricordare il nostro caro amico e guida Papa Giovanni Paolo II. Sarebbe superfluo aggiungere parole alle parole. Ognuno di noi, sicuramente, nel proprio cuore, avrà una marea di ricordi, proverà molte emozioni. Questa pagina vuole essere solo un modo, per chi la legge, per pensare a quanto di bello, questa Santa figura, a noi molto vicina, ha creato nel cuore di ciascuno. Personalmente, tra i numerosi ricordi che ho del Santo Padre, desidero ricordare due frasi da Lui proferite a Roma, durante la GMG del 2000, che mi sono rimaste dentro come un marchio indelebile:

“Se sarete quello che dovete essere metterete fuoco a tutto il mondo…
Questo chiasso Roma non lo dimenticherà facilmente!”

Ricordo che questa sera 2 Aprile alle ore 21.00 la Comunità Parrocchiale si riunirà nella Chiesa di San Francesco per una Veglia di Preghiera in suffragio del Santo Padre nel ricordo di San Francesco di Paola.

1 APRILE 2006
Romano Goy

Mi sembra opportuno ricordare, in poche righe, la figura del nostro confratello Romano Goy che ieri,1 aprile 2006, alle porte della Commemorazione della morte di San Francesco, ha fatto ritorno alla Casa del Padre. Ha avuto il tempo per essere Terziario solo pochi anni. Quanto basta per ricordalo esempio di persona che dedicava ore e ore della sua giornata alla Preghiera. Pur non conoscendolo molto bene, per questioni di tempo, desidero ricordare la sua presenza in Chiesa: perseverante nel recitare le Lodi come i Vespri, il Rosario; l’ assidua partecipazione alla celebrazione della Santa Messa quotidiana e la propria disponibilità all’animazione liturgica… nonostante i problemi di salute e l’età.